Archivi categoria: Ministranti

I ministranti – o chierichetti, come sono di solito chiamati – pratesi hanno i loro inni, un giornalino e una squadra che li segue. Possono infatti contare su un’equipe incaricata dalla diocesi di seguire la loro pastorale.

L’equipe è composta dai seminaristi Michele di Stefano e Marco Galgano, dal diacono Fabio Barsotti, da suor Alba delle francescane del Vangelo, da Giulia Rubino e da Vittorio Sanesi – due ragazzi che si occupano dei chierichetti rispettivamente all’Ascensione al Pino e alla Resurrezione – e da Giulia Alfarano ed Elisa Signorini della parrocchia della Pietà.

L’equipe ministranti organizzerà un calendario di uscite per far conoscere i ragazzi tra loro e per offrire momenti di formazione comuni.
L’8 maggio, in palazzo vescovile, i chierichetti vivranno il loro Giubileo della Misericordia con il vescovo Franco Agostinelli.

Nello stesso giorno sarà distribuito il primo numero del «Giornalino dei chierichetti», una pubblicazione trimestrale che verrà distribuita ai ministranti delle parrocchie. Vi troverà spazio la presentazione di un personaggio conosciuto che si è contraddistinto anche per il servizio in parrocchia – aprirà la serie San Domenico Savio – consigli utili per il servizio e altre curiosità. Il primo numero sarà aperto dall’intervento del vescovo Franco, che ha fortemente voluto tutto questo.

«Ho reputato importante – ha spiegato proprio il vescovo Franco – la creazione di una equipe per i chierichetti perché la formazione la si imprime sin dai primi anni della giovinezza: con gli appuntamenti in programma vogliamo seminare qualcosa che poi i ragazzi porteranno con loro nel corso degli anni. Anche per questo motivo non abbiamo pensato ad un unico evento, ma ad una serie di appuntamenti che diano continuità al percorso dei nostri chierichetti».

image_pdfimage_print

Arriva a Prato la Luce di Betlemme: accoglienza in Duomo con una messa e a sera in Sant’Agostino con una veglia interreligiosa

La Luce della Pace proveniente da Betlemme si è messa in viaggio e farà tappa a Prato. Ogni anno, nel periodo d’Avvento, gli scout austriaci si recano in Terra Santa per accendere una lanterna con la fiammella che arde perennemente nella chiesa della Natività, nel luogo dove una antica tradizione ricorda la nascita di Gesù. Quella luce viene diffusa in tutto il mondo e sabato 16 dicembre arriverà in Italia e nella nostra città.

 

I «tedofori» della Luce della Pace viaggiano in treno e arriveranno alla stazione centrale intorno alle ore 12. Ad accogliere la fiammella ci saranno gli scout del Masci e dell’Agesci di Prato. Poi il giorno stesso sono stati promossi due appuntamenti per la distribuzione della Luce. Si tratta di una tradizione molto sentita in città, che esiste da oltre vent’anni ed è attesa dai fedeli di molte parrocchie pratesi.

 

In duomo con il Vescovo. Alle 18, in cattedrale, il vescovo Franco Agostinelli presiede la messa prefestiva. In questa occasione verrà portata all’altare la Luce della Pace. La celebrazione è animata dagli otto gruppi scout Agesci della zona di Prato. Chi volesse partecipare è invitato a portare con sé una lanterna, in modo da poter riportare a casa la fiammella di Betlemme. La distruzione della Luce andrà avanti tutta la settimana di Natale e sarà curata dai Cavalieri del Sacro Cingolo, che mettono a disposizione delle piccole lampade. Le offerte raccolte saranno destinate ai bisogni della cattedrale.

 

A sera la cerimonia della Luce diventa interreligiosa. Alle 21, nel salone della parrocchia di Sant’Agostino, dopo il buon successo dello scorso anno, viene riproposta la veglia promossa da Associazione don Chiodaroli, Masci, Agesci e 100% Scout, in collaborazione con don Matteo Pedrini dei Ricostruttori nella Preghiera. Partecipano i rappresentanti delle principali confessioni religiose presenti in città, che a turno animeranno un momento di riflessione e preghiera per la pace e la fratellanza secondo la propria tradizione. Assieme al vescovo Agostinelli hanno assicurato la loro presenza i buddisti cinesi, la comunità ortodossa, il pastore evangelico Mario Affuso e l’imam pakistano Ahmad Mofeed. Sono previsti interventi musicali eseguiti dalla violoncellista Giuditta Ara della scuola musicale Giuseppe Verdi.

Tutti i chierichetti a Messa col Vescovo in diretta su Tv Prato

Riprendono gli appuntamenti per i chierichetti delle parrocchie pratesi. L’equipe diocesana dei ministranti è di nuovo a lavoro per proporre una serie di iniziative per i piccoli aiutanti dei sacerdoti nel servizio liturgico, un impegno che coinvolge moltissimi bambini pratesi.

 

Il primo incontro è questo sabato, 4 novembre, in cattedrale. Tutti i ministranti sono invitati a partecipare alla messa delle ore 18. La celebrazione è presieduta dal Vescovo e viene teletrasmessa, come ogni sabato, in diretta su Tv Prato.

 

Tutti i chierichetti partecipano con la veste. Al termine i partecipanti e i loro familiari andranno a cena alla parrocchia della Resurrezione per vivere un momento insieme. Ecco qualche anticipazione del calendario con tutti gli appuntamenti promossi quest’anno.

I chierichetti si radunano e sono pronti a ricominciare il nuovo anno pastorale

Giornata di festa per i chierichetti che si sono dati appuntamento alla canonica di Gonfienti. Sabato scorso, 24 settembre, c’erano una quarantina di bambini, in maggioranza femmine, al primo appuntamento promosso dalla Pastorale dei ministranti, l’equipe di lavoro pensata dal Vescovo per curare la formazione e l’animazione dell’«esercito» dei piccoli aiutanti dei sacerdoti. In diocesi sono davvero tanti, secondo un primo censimento, oltre trecento.

 

giornata chierichetti

 

All’incontro di sabato c’erano chierichetti appartenenti alle parrocchie di Santa Maria della Pietà, Coiano, Resurrezione, Ascensione, San Giuseppe, Iolo e Maliseti. La giornata è cominciata con la celebrazione della messa presieduta dal Vescovo, dopo una camminata dallo stadio al paese di Gonfienti, e poi spazio ai giochi e alla conoscenza reciproca. Nell’occasione è stato distribuito il secondo numero del giornalino trimestrale dei ministranti. Mons. Agostinelli ha invitato tutti i chierichetti pratesi a servire messa in due occasioni importanti per la vita diocesana: la chiusura del Giubileo domenica 13 novembre e la festa patronale del 26 dicembre.

 

giornata chierichetti giochi

 

Per rimanere in contatto si può consultare la sezione dedicata sul sito della diocesi e scrivere una email a ministranti@diocesiprato.it.