Il santuario di Santa Maria della Pietà

Cristiani uniti nella preghiera, veglia ecumenica nella chiesa della Pietà

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Gennaio è il mese dedicato tradizionalmente al dialogo interreligioso.
Ed è con questo spirito che, come accade da ormai diversi anni, nell’ambito della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (17 – 25 gennaio), è stata organizzata anche a Prato una veglia ecumenica.
L’appuntamento è per martedì 21 gennaio alle 21, nella chiesa di Santa Maria della Pietà quando cattolici, ortodossi e protestanti si ritroveranno per condividere insieme un momento e recitare la comune preghiera del Padre Nostro. A guidare la veglia sarà il vescovo di Prato, mons. Giovanni Nerbini, l’animazione sarà invece curata dal coro interparrocchiale dei giovani della Diocesi. Previsti inoltre canti delle due comunità nigeriane presenti sul territorio. Saranno presenti il sacerdote ortodosso rumeno Mihai Anton con la sua comunità; gli evangelici guidati da Mosè Polverino, i pastori Ruben Bulleri e Mario Affuso. «Il tema di quest’anno è la gentilezza – ha detto don Petre Tamas, responsabile della commissione per l’ecumenismo della Diocesi di Prato -. Viviamo in un mondo in cui sono presenti tante scissioni, rotture e disgregazioni, è importante dunque ritrovare l’unità e il dialogo, aprirsi all’altro e arricchirsi reciprocamente. L’obiettivo di questa preghiera non è di convertire, ma di unire i discepoli di un unico Dio, al di là delle comunità di appartenenza. Invito tutti a partecipare».

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail