È morta suor Pierina, per 40 anni caposala all’ospedale

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
image_pdfimage_print

È morta questa mattina, venerdì 31 luglio, suor Pierina, la penultima del nutrito gruppo di suore infermiere del Cottolengo attive per anni nell’ospedale di Prato. La religiosa, al secolo Egilda Brotto, avrebbe compiuto 95 anni il 27 agosto ed era originaria di Enego, in provincia di Vicenza. Ad assisterla durante le ultime ore di vita, trascorse in un letto del nuovo ospedale Santo Stefano, erano presenti la consorella suor Carla e il cappellano dell’ospedale don Carlo Bergamaschi.

A Prato, suor Pierina, ha però trascorso più tempo, 52 anni in tutto, che in Veneto, prima come infermiera e caposala, per ben 40 anni, del reparto di chirurgia del Misericordia e Dolce. La sua era una voce autorevole, ascoltata anche da medici e primari.

Terminato il servizio in ospedale, era tornata per qualche anno in Veneto, scegliendo però di far marcia indietro e restare vicina all’amica suor Carla e ai malati che, ancora fino a pochi giorni fa, si recava a visitare. In tutto, ha trascorso a Prato 52 dei 95 anni di vita.

I funerali si celebrano domani, sabato primo agosto, alle ore 15 nell’oratorio della Misericordia in via Convenevole. La salma di suor Pierina sarà sepolta al cimitero della Misericordia.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail