1

Festa degli artisti all’insegna dell’amore

L’incontro tra la cultura e l’amore nella memoria del Beato Angelico. Torna il consueto appuntamento con la Festa degli artisti, organizzata dalla Commissione Arte Sacra della diocesi di Prato con la partecipazione delle donne e degli uomini di cultura non soltanto del nostro territorio.

Eccezionalmente l’appuntamento è anticipato a sabato 14 febbraio, a causa della concomitanza del mercoledì delle Ceneri con la memoria del Beato Angelico: alle ore 16 inizio del programma, con la presentazione degli artisti nel salone vescovile (ingresso da piazza duomo, 48). All’interno del pomeriggio performance e interventi culturali, tra cui l’inaugurazione – nella cripta affrescata all’interno del museo dell’Opera del Duomo, alle ore 17 – della mostra «Il Sacro al femminile», con le opere di Alessia Porfiri, Rachele Biaggi e Stefania Orrù, nomi conosciuti a livello nazionale per la loro capacità di coniugare linguaggio figurativo contemporaneo a tematiche sacre. L’esposizione resterà visitabile, con entrata dal museo dell’opera del Duomo, fino al 10 aprile; nel giorno della festa, le artiste e le suggestioni delle multiformi opere installate saranno presentate da Laura Monaldi.

Sempre nel pomeriggio, il gruppo teatrale «Pellegrino del’Assoluto» diretto da Mila Giannoni reciterà parti del Cantico delle Creature e saranno presenti, tra gli altri, Massimo Luconi, Valentina Banci, Andrea Vannicola, Franco Casaglieri – che parlerà del suo libro «Cos’è l’amore» – e Roberto Visconti. Parteciperà con il suo repertorio anche il coro Corte Bardi.
Alle ore 18 è prevista la messa per tutti i partecipanti, celebrata dal vescovo Franco Agostinelli nella cattedrale di Santo Stefano; seguirà un rinfresco.

«La nostra Chiesa pratese – sono le parole di don Giuseppe Billi, organizzatore della Festa degli Artisti e presidente della commissione arte sacra – ha fatto da apripista, oltre vent’anni fa, perché è stata una delle prime a organizzare le messe per gli artisti nel giorno della memoria del Beato Angelico. Abbiamo avuto sempre ospiti di primissimo piano e una grande partecipazione: tra i tanti ricordo Bruno Ceccobelli, Liu Morin, Carlo Chenis e il cardinale Gianfranco Ravasi».