Fulmini sulla Cattedrale: riapertura parziale per le celebrazioni liturgiche, sospese le visite agli affreschi

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
image_pdfimage_print

Il duomo di Prato domani riaprirà le sue porte ma soltanto negli orari delle celebrazioni liturgiche. Lo ha deciso in via precauzionale la parrocchia della cattedrale in accordo con la Curia. Ieri mattina, lunedì 24 settembre, due fulmini in rapida successione hanno colpito il campanile mandando in tilt l’impianto elettrico della chiesa e quello del Museo dell’Opera del Duomo.

Le verifiche agli impianti, ma soprattutto alla struttura dell’antico complesso, stanno procedendo in modo spedito ma ancora non è possibile una completa riapertura della cattedrale. Pertanto domani, mercoledì 25 settembre, le porte del duomo si apriranno dalle 7 alle 10 in occasione delle messe feriali delle ore 7,30 e 9,30, che verranno celebrate per l’occasione nella Cappella del Sacro Cingolo, unica parte della chiesa attualmente aperta al pubblico. Nel pomeriggio nuova apertura a partire dalle 17,30 per la celebrazione della messa delle ore 18. Al termine il duomo sarà nuovamente chiuso. Giovedì dovrebbe tornare tutto nella normalità.

Non è possibile dunque visitare gli affreschi di Filippo Lippi. Il Museo dell’Opera del Duomo invece, che ha l’ingresso proprio sotto il campanile, domani aprirà secondo gli orari consueti: 10-13; 14-17.

Si svolgerà regolarmente la visita al campanile promossa dalla cooperativa Prato Cultura in programma domenica 29 settembre.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail