In San Bartolomeo la veglia in preparazione alla Giornata della Memoria di Libera

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Un incontro pubblico, cittadino a carattere interreligioso sul valore della giustizia. Per prepararsi al meglio alla Giornata regionale della memoria e dell’impegno a ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si terrà a Prato martedì 21 marzo, il giorno prima si tiene un appuntamento di riflessione e condivisione di tipo religioso e culturale. Il promotore è Libera assieme al Comune e alla Diocesi di Prato.

 

Lunedì 20 marzo, alle 21, nella chiesa di San Bartolomeo in piazza Mercatale ci saranno le autorità cittadine, a cominciare dal vescovo Franco, e i rappresentanti delle comunità religiose presenti in città. Tutti insieme per ribadire l’importanza della legalità e della fratellanza.

 
Hanno dato la loro adesione musulmani, buddisti, cristiani ortodossi e protestanti, oltre naturalmente ai cristiani cattolici. Ogni tradizione è chiamata a partecipare leggendo un brano sul tema della giustizia e poi a proporre qualcosa di coinvolgente, come un canto o una danza.

 
Poi il giorno dopo, il 21, si tiene la marcia per le strade del centro cittadino a partire dalle 9,30 in piazza del Mercato Nuovo. La conclusione è in piazza delle Carceri alle 11, in contemporanea con le altre piazze d’Italia, dove saranno letti i nomi di tutte le vittime della mafia.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail