La Diocesi lancia la Lotteria di Natale, in palio una Hyundai i10. Il ricavato andrà per il restauro di San Domenico

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La Diocesi di Prato lancia la Lotteria di Natale. A partire dall’8 dicembre sono in vendita diecimila biglietti partecipanti all’estrazione finale del 6 gennaio, giorno dell’Epifania. In palio ci sono ricchi premi: al primo classificato andrà un’auto nuova di zecca, una Hyundai i10 di colore bianco fornita dalla concessionaria Lenzi Automobili.

 

È la prima volta che la Diocesi pratese lancia un concorso a premi di questo genere, l’obiettivo è chiaro e dichiarato: raccogliere denaro per far fronte ad alcune spese per attività pastorali e culturali. Il ricavato sarà destinato alla onerosa ristrutturazione del complesso monumentale di San Domenico. «La nostra volontà – spiega il vicario generale mons. Nedo Mannucci – è quella di contribuire al restauro dell’antico cenacolo di San Domenico, un tempo parte della palestra Etruria, che secondo le nostre intenzioni dovrebbe diventare una sala polivalente aperta alla città».
Pierluigi Lenzi, titolare dell’omonima concessionaria, si dice convinto della bontà dell’iniziativa: «condivido fortemente questa idea nata dal vescovo Agostinelli – commenta – penso sia giusto contribuire al recupero di un bene prezioso come il convento di San Domenico, spero che anche altri come me diano il loro contributo».

 

Biglietti e premi in palio. Il costo del biglietto della lotteria è di 5 euro ed è possibile acquistarlo in una delle settanta parrocchie pratesi, alla Libreria Cattolica, in Curia (piazza Duomo, 48) e da Lenzi Automobili (viale Marconi e viale Montegrappa). Per farlo c’è tempo fino alle 15,30 di sabato 6 gennaio 2018.
Oltre alla Hyundai ci sono altri premi in palio: il secondo è una settimana per due persone all’Hotel Croda Rossa a Carbonin sulle Dolomiti; il terzo una settimana per due persone alla Versiliana a Marina di Pietrasanta. Il quarto premio è un tappeto persiano (valore mille euro), il quinto un cesto di specialità natalizie e il sesto è un buono da cento euro spendibile alla Libreria Cattolica.

 

L’estrazione. Come detto i vincitori saranno resi noti il giorno dell’Epifania, sabato 6 gennaio, con estrazione dei biglietti alle 16,30 sul sagrato della cattedrale alla presenza del vescovo Franco Agostinelli.
«Come previsto dalla legge in materia di lotterie, tombole e pesche, le operazioni avverranno sotto lo sguardo di un funzionario comunale – spiega il segretario di Curia Gabriele Bresci –, ci saranno quattro urne, per ciascun premio sarà estratto: per primo il numero di serie e la lettera, poi le centinaia, le decine e le unità. A farlo sarà, come da tradizione, un bambino e tutti i premi saranno assegnati».

 

Il regolamento della lotteria in formato pdf

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail