Nuovi interventi di restauro al Pulpito di Donatello

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
image_pdfimage_print

Nuovi lavori di restauro per il pulpito di Donatello della cattedrale di Santo Stefano. Ieri mattina sono stati sistemati i ponteggi che gli operai utilizzeranno per effettuare gli interventi di ristrutturazione di uno dei principali tesori artistici di Prato. In particolare sono previsti lavori alle parti marmoree della struttura, dalla balausta al consolidamento delle mensole, e all’ombrello superiore, la cui parte interna, in legno dipinto, sarà completamente restaurata. La cura degli elementi in marmo è stata affidata ad Alberto Casciani mentre la parte lignea dell’ombrello sarà risistemata da Daniele Piacenti. I ponteggi sono stati montati dalla ditta Lucca Saccenti.

I lavori, commissionati dell’Ufficio diocesano per i beni culturali e dall’Opera del Duomo, seguono i primi interventi al pulpito iniziati esattamente due anni fa, nel maggio del 2013. Allora ci si occupò della cimasa, il bordo superiore del parapetto e delle formelle decorate, copie conformi di quelle originali (che invece si trovano all’interno del Museo dell’Opera del Duomo) realizzate nel 1970. Interventi ancora precedenti risalgono addirittura alla fine del ‘700.
Il costo complessivo delle attività di restauro è di 75mila euro, una cifra sostenuta in gran parte dal contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, dall’associazione Amici della Diocesi, dall’Opera del Duomo e da altre realtà cittadine sensibili alla salvaguardia del patrimonio artistico, non soltanto diocesano.

La conclusione dell’intervento è prevista entro la fine di luglio, così da permette la tradizionale ostensione del Sacro Cingolo mariano del 15 agosto, festa dell’Assunta.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail