«Presepiando al catechismo», al via il concorso per la capannuccia più bella fatta dai bambini

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Ideatori di presepi di tutta la diocesi è il vostro momento. Fino al 31 ottobre sono infatti aperte le iscrizioni all’edizione 2017 di «Presepiando al catechismo», il concorso diocesano di presepi del catechismo. Ogni parrocchia è invitata a partecipare con un solo presepe.
Le iscrizioni vengono raccolte direttamente dall’ufficio catechistico nelle sere del corso di formazione per catechisti sul Vangelo di Marco (alle 21,15, il 23 a Vaiano, il 24 a Narnali,) oppure per e-mail all’indirizzo catechesi@diocesiprato.it.

 

Si potranno presentare composizioni tradizionali, essenziali, fatte con materiali di recupero, con pasta, bottoni, pietre e qualsiasi altro materiale.
I presepi dovranno essere consegnati nei giorni 6 e 7 dicembre, fra le 15 e le 18, e saranno esposti dal 9 dicembre al 5 gennaio nella Cappella di San Ludovico in via Garibaldi più nota come Cappella della Madonna del Buon Consiglio. L’esposizione sarà arricchita anche dalla «Luce di Betlemme» che arriverà in diocesi il 16 dicembre.
Il Vescovo premierà i lavori il 6 gennaio, al termine della messa solenne dell’Epifania in Cattedrale.

 

«Per noi – spiega don Carlo Geraci, responsabile dell’ufficio catechistico diocesano – questo progetto è molto importante soprattutto quest’anno nel quale il piano pastorale diocesano è rivolto particolarmente ai giovani. L’obiettivo è di dare uno strumento in più alle parrocchie per poter fare catechesi nel periodo dell’Avvento utilizzando il fascino del presepe verso il quale i ragazzi del catechismo hanno abitualmente un approccio aperto e non polemico, diversamente da ciò che accade in altri ambienti. Con il presepe vengono veicolati i fondamenti della nostra fede; esso infatti nasce come l’esigenza di vedere, in modo concreto, il mistero del Natale. Il concorso – prosegue don Carlo – è supportato da una serie di sussidi che l’ufficio catechistico metterà a disposizione delle parrocchie a partire da novembre. Queste schede vogliono essere spunti utili per i catechisti che poi le svilupperanno liberamente in base al proprio progetto educativo».

 

Il perimetro massimo consentito di ogni lavoro verrà definito in base al numero delle iscrizioni e comunicato ufficialmente il 3 novembre.

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail