Archivi tag: azione cattolica

«In cammino x mille strade». Tutte le iniziative a Prato verso il Sinodo dei giovani

I ragazzi e le ragazze di Prato si mettono in cammino verso il Sinodo dei giovani indetto da papa Francesco nel mese di ottobre. Per loro la Diocesi ha promosso momenti di incontro e di formazione, spettacoli teatrali e musicali e un pellegrinaggio a piedi fino a Roma in piazza San Pietro ad agosto in occasione del raduno giovanile organizzato dalla Chiesa italiana.

 

Gli eventi pratesi sono messi in campo grazie a un gruppo di lavoro formato da Pastorale giovanile, Caritas, Azione Cattolica, Agesci e dall’oratorio cittadino di Sant’Anna. Dalle loro idee e proposte è nato un ricco calendario di iniziative patrocinato dal Comune di Prato.
«Il nostro intento non è solo quello di incontrare i giovani della nostra città – spiega il vescovo Franco Agostinelli – vogliamo fare di più, vogliamo metterci in ascolto dei loro bisogni, dei loro dubbi, delle loro attese e delle loro speranze. Questo ci chiede di fare il Santo Padre Francesco». Proprio perché il fitto programma si rivolge a tutti i ragazzi e le ragazze di Prato, non solo quelli che frequentano le parrocchie, il progetto vede la collaborazione attiva del Comune. «Diamo volentieri una mano per la buona riuscita di questi appuntamenti – afferma Simone Mangani, assessore alla cultura – e siamo convinti che il coinvolgimento delle giovani generazioni e l’ascolto della loro voce sia sempre un fatto positivo. Questo tipo di iniziative ci trovano sensibili e disponibili».

 

 

 

 

Il calendario con tutte le iniziative è stato presentato mercoledì 21 marzo sul «Busse», l’autobus bar-caffetteria in stile inglese a due piani parcheggiato davanti alla Biblioteca Lazzerini. Insieme al vescovo Agostinelli e all’assessore Mangani c’erano padre Matteo Pedrini, il responsabile dell’oratorio di Sant’Anna Corrado Caiano e Massimiliano Lotti della Caritas diocesana.

 
Ecco gli eventi in programma
Tre sono gli appuntamenti di richiamo tra i tanti proposti nel calendario promosso dalla Diocesi, intitolato: «Verso il Sinodo 2018. Giovani di Prato in cammino X mille strade»: martedì 17 aprile ci sarà il monologo di Giacomo Poretti, noto attore componente del celebre trio Aldo, Giovanni e Giacomo; lunedì 14 maggio ci sarà una serata di preghiera in centro storico con ritrovo in piazza del Comune e venerdì 25 maggio è in programma il concerto della rock band The Sun. Poi ci sono tutta una serie di eventi di formazione, preghiera e possibilità di servizio.

 
La Via Crucis in centro storico. Si comincia con un classico appuntamento del periodo prepasquale. Venerdì 23 marzo ci sarà la via Crucis dei giovani in piazza Santa Maria delle Carceri alle ore 21. Le ultime stazioni si svolgeranno all’interno del Castello dell’Imperatore. Guiderà le riflessioni don Michele Gianola, direttore dell’Ufficio nazionale di pastorale vocazionale. Il giovane sacerdote appartiene alla Diocesi di Como, dove è stato collaboratore parrocchiale e direttore del Centro diocesano vocazioni.

 

 

 

Giacomo Poretti, monologo sull’anima. Il noto attore di cinema e tv Giacomo Poretti ha scritto un monologo dedicato al rapporto tra l’uomo e la sua anima e verrà ad interpretarlo a Prato. Martedì 17 aprile, alle 21 al teatro Politeama, andrà in scena «Fare un’anima», spettacolo che raccoglie divagazioni e provocazioni dal contenuto profondo anche se espresse in modo leggero e divertente, secondo lo stile del celebre trio Aldo, Giovanni e Giacomo. La serata, a ingresso libero, è pensata per i giovani e al termine dell’esibizione ci sarà spazio per un momento di dialogo tra Giacomo, il Vescovo e i ragazzi presenti.

 

Come ritirare i biglietti

I biglietti sono gratuiti e riservati ai giovani. Tutti gli interessati possono ritirarli presso la biglietteria del teatro Politeama oppure all’oratorio di Sant’Anna (viale Piave, 18) in orario pomeridiano.

 

 

 

The Sun in concerto. Nei primi anni duemila hanno vissuto un momento di grande successo internazionale. Poi il gruppo si accorge che la notorietà, ma soprattutto gli eccessi gli stavano facendo perdere la strada. Una circostanza normale nel panorama musicale. Allora riscoprono la fede e la bellezza di essere cristiani. Da quel momento nuove tematiche entrano nelle loro canzoni e il successo continua. Venerdì 25 maggio i The Sun saranno al Politeama per un concerto. Si attende il tutto esaurito.

L’ingresso è gratuito per partecipare basta prenotarsi online a questo indirizzo oppure rivolgersi in parrocchia.

 

 

 

La campagna #velodicoio. Qual è il tuo rapporto con la fede? Ti senti responsabile della città che abiti? Cosa sei disposto a fare per realizzare il tuo sogno? Sono le domande rivolte ad alcuni giovani nel video realizzato per lanciare anche a Prato la campagna #velodicoio, promossa dalla Chiesa italiana per raccogliere i sogni e le attese dei ragazzi in vista del Sinodo di ottobre. Una volontà di ascolto che anche la Diocesi ha deciso di intraprendere attraverso alcune iniziative che saranno proposte nei prossimi mesi. Un anno fa il Vescovo decise di sbarcare su Facebook con una propria pagina per dar modo ai giovani della città di avere un canale diretto con lui anche attraverso i social media.
Il video, realizzato alla Biblioteca Lazzerini, uno dei luoghi cittadini più frequentati dai ragazzi è visibile sul sito web della Diocesi. Ma, come detto, l’invito per i giovani dai 16 ai 29 anni è quello di compilare il questionario online sul sito velodicoio.it. Non si tratta di un semplice sondaggio fatto di cifre e statistiche, ma di uno strumento di ascolto di bisogni, aspettative e paure, grazie al quale i ragazzi possono esprimersi nella massima riservatezza.

 

 

 

Il pellegrinaggio a Roma da papa Francesco. L’11 e il 12 agosto tutti i ragazzi e le ragazze delle diocesi italiane saranno prima al Circo Massimo e poi in piazza San Pietro per incontrare il Papa e vivere assieme a lui una grande veglia di preghiera per il Sinodo. La proposta è quella di partire dal comune di Monterotondo, a circa 25 km dal centro di Roma, fare una sosta con pernottamento nel quartiere di Monte Sacro, per poi spostarsi nel centro della città. I giorni vanno dall’8 al 12 agosto. La prima tappa prevede l’incontro con mons. Ernesto Mandara, vescovo della diocesi Sabina – Poggio Mirteto. A Monte Sacro i giovani pratesi saranno ospiti della parrocchia di San Ponziano e poi il giorno dopo, il 10 agosto, è previsto l’arrivo nella parrocchia di Gesù Divino Lavoratore. La sera dell’11 ci sarà il grande raduno al Circo Massimo, con la veglia e uno spettacolo che già si preannuncia ricco di ospiti conosciuti al grande pubblico. La mattina del 12 appuntamento in piazza San Pietro per la messa presieduta da papa Francesco.
Al pellegrinaggio pratese possono partecipare tutti i giovani di Prato interessati. La volontà di partecipare può essere espressa nella propria parrocchia, rivolgendosi agli animatori dei singoli gruppi giovanili oppure inviare una email a pratogiovani@gmail.com.

 

Scarica il programma in pdf

 

In marcia per la pace con i migranti e i rifugiati

«Migranti e rifugiati. Uomini e donne in cerca di pace!». Porta il titolo della lettera scritta da Papa Francesco la Marcia della Pace per le vie del centro di Prato organizzata anche quest’anno da Azione Cattolica insieme al Coordinamento Cittadino per la Pace del Comune di Prato. All’iniziativa hanno aderito anche l’oratorio cittadino di Sant’Anna e gli scout pratesi dell’Agesci.

 

L’appuntamento è per domenica 28 gennaio con ritrovo alle 16 in piazza dell’Università, da lì partirà il corteo che attraverserà via Magnolfi per poi arrivare alle 16,30 in piazza del Duomo dove, ad attendere il gruppo, ci sarà il vescovo Franco Agostinelli.
La marcia poi proseguirà per Corso Mazzoni e farà un’ulteriore sosta in piazza del Comune (ore 17), dove è previsto il saluto del sindaco Matteo Biffoni. I partecipanti passeranno poi per via Ricasoli, piazza San Francesco, via San Bonaventura e alle 17,30 arriveranno in piazza Santa Maria delle Carceri per la conclusione finale.

 

Durante il percorso saranno condivise le testimonianze di alcuni migranti e richiedenti asilo ospiti nelle strutture della Fondazione Opera Santa Rita.

 

Sarà una marcia gioiosa, all’insegna della condivisione e del divertimento. Ogni sosta sarà accompagnata da quattro flash mob che seguiranno le azioni invocate da Papa Francesco nella sua lettera: accogliere, proteggere, promuovere e integrare.

 

Sarà l’occasione per trascorrere un pomeriggio diverso, per divertirsi, ma al tempo stesso riflettere su un tema sempre largamente dibattuto, ma troppo spesso affrontato con poca sensibilità.

Giornata della Pace: corteo, flash mob e concerto in centro storico

Una giornata di eventi per dire no alla violenza e affermare il valore della pace e della fratellanza. Sono queste le tematiche scelte dall’Azione Cattolica italiana, e di conseguenza dall’Azione Cattolica della diocesi di Prato, per la giornata della pace, che verrà celebrata in città domenica 29 gennaio con una serie di iniziative in centro storico. L’evento, organizzato in collaborazione con l’oratorio cittadino di S. Anna, il Coordinamento Cittadino per la Pace del Comune di Prato e l’Agesci di Prato, vuole richiamare l’attenzione alla giornata mondiale della pace, ricordata in tutto il mondo il primo gennaio di ogni anno.

 

Quest’anno prenderanno parte ai festeggiamenti anche la Rut Band e il Saint Paul Gospel Choir, che insieme daranno vita ad un «Concerto per la Pace» in programma alle 17,30 di domenica 29 gennaio al cinema Borsi. L’ingresso è gratuito, ma sarà possibile lasciare offerte destinate all’oratorio per ragazzi di Aleppo in Siria, guidato da don Pier Jabloyan, giovane sacerdote salesiano che lo scorso 27 novembre è stato a Prato per raccontare la propria esperienza con 800 ragazzi siriani. Il ritrovo per i partecipanti alla giornata del 29 gennaio, il cui slogan è «La non violenza stile di una politica per la pace», è alle 16 in piazza delle Carceri, dove si svolgerà un flash mob; a seguire, vi sarà la lettura di alcuni brani sulla non violenza. Da lì partirà il corteo della Marcia della Pace, che attraverserà via Pugliesi e via Garibaldi verso piazza del Duomo. Quindi il corteo si fermerà per ricevere il saluto del vescovo Franco Agostinelli; a seguire, i partecipanti daranno nuovamente vita ad un flash mob in piazza seguito da letture di brani sulla non violenza. Altra sosta, con le stesse caratteristiche della precedente, sarà in piazza del Comune, dove il sindaco Matteo Biffoni saluterà i partecipanti.

 

Alle 17,15 il corteo farà tappa in piazza Sant’Agostino, con tanto di flash mob e lettura di brani significativi. Infine, ultima fermata alle 17,30 al cinema Borsi, con i già citati Rut Band e Saint Paul Gospel Choir in concerto. A conclusione della giornata sarà proiettata una testimonianza video di don Pier Jabloyan.

Azione cattolica

L’Azione Cattolica diocesana in marcia per la pace

«La Pace è di casa»: con questo titolo, che richiama al tema dell’accoglienza, torna domenica 31 gennaio la consueta marcia per la pace organizzata dall’Azione Cattolica diocesana con il patrocinio del Comune e del Coordinamento cittadino per la pace.

 

Un appello a lottare contro l’indifferenza per costruire una società coesa, in cui ogni persona è integrata. «Partendo proprio dal messaggio del Papa del primo dell’anno – sottolinea la presidente dell’Azione Cattolica diocesana, Delia Pagliai – abbiamo pensato questa marcia come un percorso che ci allontana dall’indifferenza per abbracciare la misericordia, riportata alla nostra realtà cittadina con la dimensione dell’accoglienza nei confronti di tutti».

 

Anche quest’anno sono previsti diversi cortei che si uniranno a metà del percorso: alle ore 15 è prevista la partenza da diverse parrocchie (Ascensione al Pino, Grignano, Mezzana, Coiano e dall’oratorio di Sant’Anna); dopo un’ora i partecipanti confluiranno in piazza dell’Università, dove i diversi gruppi si uniranno per proseguire insieme fino a piazza del Duomo. Proprio qui alle 16,15 ci sarà un breve momento di preghiera e il saluto del vescovo Franco Agostinelli, per poi passare dalla Porta Santa. Il corteo si sposterà poi in piazza del Comune, con il saluto del sindaco Matteo Biffoni e del presidente del Coordinamento cittadino per la pace Massimo Carlesi. Seguiranno alcune testimonianze sul tema dell’accoglienza nei confronti dei migranti. Dopo questo momento i partecipanti si sposteranno verso piazza San Domenico: alle 17,30 è previsto il momento conclusivo, con la costruzione di una «Casa di persone» e alle 18 sarà celebrata la messa, nella chiesa di San Domenico.

 

L’evento è realizzato in collaborazione con l’oratorio cittadino di Sant’Anna, la Pastorale giovanile, gli scout del Prato 4 e la Caritas. All’iniziativa ha aderito anche l’associazione cinese «Il Cervo Bianco», impegnata sul fronte della legalità e dell’integrazione della comunità orientale di Prato.

 

«Momenti fondamentali sono le attività – spiegano Lorenzo Vacirca, vicepresidente assieme a Sara Manzan dei Giovani di Azione Cattolica – che coinvolgeranno non soltanto i ragazzi: ad esempio in piazza dell’Università tutti dovranno appendere a un muro una maschera, liberandosi simbolicamente dell’indifferenza».

image_pdfimage_print