Archivi tag: raccolta

image_pdfimage_print
santa maria del soccorso

Fine settimana a favore dei terremotati in tutte le chiese e parrocchie

Fine settimana solidale a favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. Anche nella diocesi di Prato, come nel resto d’Italia, tutte le offerte raccolte nel corso delle messe celebrate domani, sabato 17 settembre, e domenica 18, saranno devolute al fondo predisposto da Caritas italiana per far fronte a questa emergenza. L’iniziativa coinvolge tutte le chiese e le parrocchie diocesane. Nel corso delle funzioni il parroco ricorderà ai fedeli l’adesione della propria comunità alla colletta straordinaria indetta dalla Chiesa italiana, che è stata tra le prime a muoversi in aiuto dei terremotati stanziando un milione di euro dai fondi dell’otto per mille per sostenere i costi delle prime urgenze.

 

Ma la solidarietà delle parrocchie si è mossa anche lo scorso fine settimana. Rispondendo all’invito di Caritas diocesana e Pastorale giovanile, una decina di gruppi del «dopocresima» hanno promosso nelle rispettive comunità alcune iniziative a scopo benefico, aderendo così a «24 ore per i terremotati». Hanno partecipato: Santa Maria del Soccorso, oratorio di Sant’Anna, oratorio di San Pietro a Iolo, Tobbiana, Sant’Agostino, San Pietro e Visitazione a Galciana, Grignano e San Giusto. L’impegno di questi ragazzi ha fruttato oltre 7mila euro.

 

«Un risultato economico notevole, i soldi saranno poi destinati per la realizzazione di un’opera specifica – commenta Idalia Venco, direttrice della Caritas diocesana -. I giovani hanno risposto subito con entusiasmo a questa iniziativa, dedicando parte del loro tempo per sensibilizzare le proprie comunità parrocchiali. Senza nessun tipo di esitazione in tanti hanno accolto il nostro invito e si sono impegnati in prima persona, utilizzando la loro creatività e le forze a disposizione, per organizzare aperitivi, cene, vendita di dolci e mercatini vari. Un bel gesto di solidarietà che mette in luce la sensibilità dei nostri giovani».

 

Chi volesse contribuire a incrementare il fondo di solidarietà può fare una offerta alla Caritas diocesana di Prato oppure direttamente a Caritas italiana. Di seguito le coordinate bancarie a cui fare riferimento. Solidarietà Caritas Ramo Onlus della Diocesi di Prato: conto corrente IT14 R05728 21501 490570001558. Caritas Italiana: conto corrente postale 347013, oppure mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica, iban IT 29 U 05018 03200 000000011113. Nella causale occorre specificare: Colletta terremoto centro Italia. Tutte le offerte sono deducibili e detraibili dal reddito imponibile se effettuate tramite assegno bancario o mediante bonifico.

consulta studenti

Tutte le scuole aderiscono alla raccolta per Emporio e La Pira

Il passaparola ha funzionato e adesso tutte le scuole pratesi di ogni ordine e grado si stanno mobilitando per la grande raccolta di alimenti e beni di consumo a favore dell’Emporio e dell’associazione Giorgio La Pira. C’è tempo fino a martedì 15 marzo per contribuire a questa grande iniziativa solidale nata da una idea della Consulta provinciale degli studenti. E proprio la proposta lanciata dal basso è la carta vincente di un progetto che sta coinvolgendo circa 18mila studenti impegnati in questi giorni a reperire i prodotti richiesti e a inscatolarli nei vari istituti comprensivi, grazie alla disponibilità dei dirigenti scolastici che si sono dimostrati subito sensibili alle richieste dei ragazzi.

 

«Dopo il lancio dell’iniziativa avvenuto tramite una conferenza stampa indetta dagli stessi studenti siamo stati subissati di richieste di partecipazione e collaborazione – racconta Elisabetta Faggi, referente della Consulta studentesca – e ad oggi, con l’ultima adesione del Convitto Cicognini, possiamo annunciare che tutte le scuole di Prato contribuiranno alla raccolta. Al di là di quanto riusciremo donare, direi che la partecipazione e la sensibilizzazione di bambini e ragazzi al tema della solidarietà è già un primo grande risultato».

 

Martedì prossimo, ultimo giorno di raccolta, sarà l’associazione gruppo sportivo ricreativo della polizia municipale a passare scuola per scuola per raccogliere gli scatoloni preparati dagli studenti e a portarli nei magazzini della Mensa e dell’Emporio.

 

Ricordiamo quali sono i prodotti richiesti, diversi a seconda dell’ente destinatario: per il supermercato solidale di via del Seminario si raccolgono sale grosso e fino, biscotti, latte liquido per neonati, latte uht, olio di oliva e di semi. All’associazione La Pira, che cura la mensa dei poveri e il dormitorio per i senzatetto, occorrono passata pomodoro, aceto, latte uht, piatti e bicchieri di plastica, rasoi usa e getta, sale grosso e fino, tonno in scatola, bagnoschiuma e detersivo piatti.