Archivi tag: sinodo della chiesa italiana

image_pdfimage_print

Pronta la sintesi del Cammino sinodale. Il 9 giugno la presentazione

Ultimo incontro della prima fase del cammino sinodale diocesano dedicato all’ascolto. L’appuntamento è per giovedì 9 giugno alle ore 21, nella chiesa di San Domenico.

 

Durante la serata, il vescovo Giovanni Nerbini consegnerà la Sintesi che è stata inviata alla Conferenza Episcopale Italiana a conclusione, appunto, di questa prima fase del percorso. L’incontro prosegue poi con alcuni momenti di riflessione: la sociologa Ester Macrì parlerà di «Modelli di riflessione ed elaborazione dei contenuti della Sintesi nella comunità cristiana»; Maria Laura Cheli, membro dell’equipe sinodale, si soffermerà su «La liturgia nell’esperienza dei cristiani di Prato: considerazioni a partire dalla Sintesi»; Francesco Spinelli, operatore pastorale della parrocchia di Vaiano, rifletterà infine su «Dalla fase dell’ascolto all’ascolto come dimensione permanente della vita ecclesiale».

 

L’appuntamento, al quale tutti sono invitati a partecipare, sarà moderato da mons. Basilio Petrà dell’equipe diocesana del cammino sinodale. La Sintesi della prima fase del percorso sinodale diocesano inviata alla Cei, verrà successivamente pubblicata sul sito della Diocesi di Prato.

Cammino sinodale, convocata l’assemblea dei referenti parrocchiali e delle associazioni

Sta per entrare nel vivo anche nella nostra diocesi il cammino sinodale promosso dalla Chiesa italiana. Giovedì 11 novembre alle ore 21 in San Domenico è stata convocata l’assemblea generale dei referenti sinodali designati dalle parrocchie, dalle aggregazioni, dagli uffici e dagli organismi diocesani. All’ordine del giorno dell’incontro, guidato dal vescovo Giovanni Nerbini, c’è «l’attivazione, programmazione ed organizzazione dell’ascolto del popolo di Dio per l’anno 2021/2022». Secondo quanto previsto dalla Cei il cammino sinodale si articolerà in tre fasi: la prima è quella «narrativa» che si svilupperà nell’arco di un biennio dedicato all’ascolto (2021-2023). Nel primo anno si raccoglieranno i racconti, i desideri, le sofferenze e le risorse di chi vive quotidianamente le parrocchie e di chi si impegna nelle associazioni e nei movimenti ecclesiali; nell’anno seguente ci si concentrerà invece su alcune priorità pastorali.

 

 

Questa condivisione basata sul confronto e sull’ascolto verterà sulla base di domande preparate dal Sinodo dei Vescovi. Il coordinamento di questo lavoro verrà svolto a Prato dall’equipe diocesana nominata da monsignor Nerbini e formata da: mons. Basilio Petrà e Maria Laura Cheli come coordinatori responsabili (un uomo e una donna come chiedono i documenti del cammino sinodale), la sociologa Ester Macrì, don Marco Pratesi, canonico e direttore della scuola diocesana di teologia, Fausta Baccetti, presidente della Consulta per le aggregazioni laicali, e Francesco Spinelli, operatore pastorale della parrocchia di Vaiano. Toccherà a loro collegare, chiarire e coinvolgere le varie realtà in questo lavoro di raccolta delle esperienze. Secondo le intenzioni di papa Francesco questo sinodo – in parallelo con quello della Chiesa universale – «ci offre una grande opportunità per una conversione pastorale in chiave missionaria e anche ecumenica».

 

 

Le altre due fasi del Sinodo sono: quella sapienziale (2023-24), nella quale si leggerà in profondità quanto emerso nelle consultazioni locali. Nella fase profetica si assumeranno alcuni orientamenti profetici e coraggiosi, da riconsegnare alle Chiese nella seconda metà del decennio.

 

Tornando all’incontro di giovedì 11 novembre, dopo la preghiera comune, ci sarà un’introduzione generale da parte del Vescovo sul significato dell’ascolto nel cammino sinodale. Successivamente don Basilio Petrà presenterà una scheda su: «Cammino sinodale diocesano e organizzazione dell’ascolto» e Ester Macrì una scheda su : «Considerazioni metodologiche sul lavoro nei gruppi di ascolto».

 

La Diocesi di Prato si apre al Sinodo della Chiesa universale

Carissimi sorelle e fratelli, religiosi e religiose, sacerdoti e Diaconi,

mercoledì scorso 6 ottobre, abbiamo presentato il cammino che la Chiesa universale ci propone per questo anno pastorale. Il Santo Padre, domenica scorsa ha ufficialmente aperto il Sinodo con una solenne celebrazione liturgica invitando poi le Diocesi di tutto il mondo a fare altrettanto in quella successiva.

 

 

La nostra Chiesa pratese, accogliendo questa sollecitazione, si riunirà in San DOMENICO, sabato 16, alle ore 10,30, per celebrare l’Eucarestia con la quale vuole iniziare il proprio cammino.

 

 

Invito tutti ad intervenire a questo importante appuntamento facendo attenzione a:

1) sentirsi intimamente coinvolti in una partecipazione non formale ed occasionale, piuttosto a far proprio lo spirito e le motivazioni profonde di questa scelta pastorale;

2) riscoprire la dimensione comunionale della Chiesa non solo nella Celebrazione Eucaristica, quando nella vita ordinaria delle proprie parrocchie, lavorando fattivamente a creare un clima di fraterna vicinanza, condivisione ed impegno;

3) valorizzare non solo la comune appartenenza alla Chiesa cattolica quanto la corresponsabilità autentica della sua vita e della sua missione lavorando per riconoscere ad ogni battezzato i doni che il Signore gli ha affidati per ridar a ciascuno il compito e la responsabilità che gli compete;

4) riconsiderare che siamo chiamati per essere inviati al mondo intero. Ogni celebrazione apre sempre alla Missione e ci ricorda che fuori negli ambienti di lavoro, di studio di svago qualcuno aspetta senza saperlo il dono della conoscenza del Signore Gesù.

 

 

Prepariamoci a questo appuntamento di sabato prossimo attraverso l’assidua preghiera personale nell’affidamento allo Spirito Santo ed a Maria; accostandoci al sacramento della Riconciliazione che ci rinnovi nelle azioni e nelle intenzioni; cercando per quanto possibile di riportare la pace nelle relazioni interpersonali quando queste si fossero incrinate per i motivi e le responsabilità più diversi. Il Signore non farà mancare a questo impegno la ricchezza della sua grazia e dei suoi frutti.

 

 

Vi ringrazio di cuore e vi benedico tutti.

 

Il vescovo Giovanni

 

 

I documenti utili per conoscere e approfondire il Sinodo universale

La Chiesa di Prato in cammino. Sabato 16 ottobre l’apertura del Sinodo nella nostra Diocesi

Inizia il nuovo cammino della Chiesa di Prato, che sarà inserito all’interno del Sinodo della Chiesa italiana e in quello della Chiesa universale. Tre percorsi accomunati dallo stesso obiettivo: «la consultazione del popolo di Dio, affinché il processo sinodale si realizzi nell’ascolto della totalità dei battezzati», si legge nel documento preparatorio del Sinodo dei Vescovi.

 

Il cammino sarà inaugurato da papa Francesco in Vaticano il 9 e 10 ottobre. Poi seguirà la fase diocesana. A Prato vivremo questo momento sabato 16 ottobre alle ore 10,30 nella chiesa di San Domenico con la celebrazione di una messa presieduta dal vescovo Giovanni e concelebrata dal clero pratese. Sono invitati a partecipare i laici e in particolare i membri dei vari consigli parrocchiali.

 

L’annuncio di questo processo che vede coinvolta anche la nostra Chiesa locale è stato spiegato da monsignor Nerbini nel Convegno pastorale diocesano 2021.

 

Ecco alcuni documenti utili

 

Il cammino sinodale della Chiesa di Prato

 

La relazione della verifica svolta nei sette vicariati della Diocesi

 

Il discorso di Papa Francesco alla Chiesa italiana riunita al Congresso Ecclesiale di Firenze

nel 2015 

 

Il documento preparatorio del Sinodo della Chiesa universale

 

Manuale ufficiale per l’ascolto e il discernimento nelle Chiese locali 

 

L’esortazione apostolica Evangelii Gaudium