Doppio appuntamento per bambini e giovani in vista di Pasqua

Facebooktwitterpinterestmail
image_pdfimage_print

Quella che stiamo per vivere sarà la prima Pasqua celebrata dopo la fine dello stato di emergenza decretato dal Governo in conseguenza della pandemia da Covid. Dal primo aprile è venuto meno il distanziamento di un metro tra le persone presenti in chiesa, anche se rimane l’obbligo di indossare le mascherine. Tornano le processioni, riti tradizionali e tipici di questo tempo liturgico, e soprattutto, rispetto allo scorso anno, non ci sarà il coprifuoco e le veglie pasquali potranno essere celebrate nella notte.

 

La Diocesi di Prato potrà vivere nuovamente in presenza due appuntamenti molto importanti organizzati in preparazione alla Pasqua: la Via Crucis dei giovani e l’incontro del Vescovo con i bambini del catechismo.

 

Via Crucis dei giovani. L’iniziativa promossa dalla Pastorale giovanile si tiene venerdì 8 aprile con ritrovo alle ore 21 in piazza San Marco. Poi da lì la processione guidata dal vescovo Giovanni Nerbini si muoverà lungo viale Piave e si concluderà in piazza Santa Maria delle Carceri. L’idea è quella di essere visibili e presenti nei luoghi vissuti e frequentati dai ragazzi e dalle ragazze. Nel tragitto verranno lette testimonianze che parleranno delle tante croci presenti nella dimensione quotidiana, dalla dipendenza da sostanze alla marginalità, dallo sfruttamento lavorativo alla violenza di genere. Al termine del rito i partecipanti leggeranno tutti insieme una preghiera per invocare la pace in Ucraina e la fine della guerra.

 

I bambini in piazza Duomo. Il giorno successivo, sabato 9 aprile, vigilia della domenica delle Palme, tutti i bambini del catechismo sono invitati a partecipare in Duomo alla messa presieduta dal vescovo Giovanni. L’iniziativa, promossa dall’Ufficio catechistico diocesano quest’anno sarà particolare. L’idea è quella di rievocare l’ingresso di Gesù a Gerusalemme. Il ritrovo è alle 17 in piazza Duomo e la richiesta è quella di venire vestiti come ai tempi di Gesù e di portare un ramo di ulivo o una palma. Poi ci sarà un figurante vestito come Gesù, che seduto sopra un asinello sarà accolto da tutti i bambini in festa mentre attraversa la piazza. Qui ci saranno tre momenti di riflessione. Alle 18 tutti sono invitati a partecipare alla messa presieduta dal vescovo Giovanni in cattedrale (la celebrazione eucaristica è trasmessa in diretta su Tv Prato).

Facebooktwitterpinterestmail