Archivi tag: avvento

Catechesi del vescovo Giovanni ai ragazzi del catechismo. Appuntamento in San Domenico

Torna la catechesi d’Avvento del vescovo Giovanni ai ragazzi del catechismo e ai loro genitori. Dopo lo stop dello scorso anno dovuto alla pandemia, l’Ufficio catechistico ha organizzato il tradizionale incontro in preparazione al Natale per tutti i bambini e le bambine delle parrocchie. L’appuntamento è per sabato 4 dicembre alle ore 10 nella chiesa di San Domenico, una delle più grandi della Diocesi, capace di contenere nel rispetto delle norme sulla sicurezza il maggior numero di persone. Al termine della catechesi ci sarà la benedizione dei Bambinelli da sistemare nel presepe.

 

Nel 2020 il vescovo Giovanni parlò a una rappresentanza dei ragazzi del catechismo e l’incontro fu trasmesso in diretta tv e in streaming dalla cattedrale. Era appena passato il picco della «seconda ondata» e le restrizioni in vigore erano molte. «Oggi ci sentiamo di poter tornare a incontrarci, naturalmente nel rispetto delle norme in vigore – dice don Carlo Geraci, direttore dell’Ufficio catechistico –; anche negli anni passati questo appuntamento è sempre stato molto sentito e partecipato».

 

Intanto sul nostro sito è possibile scaricare il sussidio per vivere l’Avvento in parrocchia, ma anche in famiglia. La proposta è quella di narrare, ascoltare e donare. «Si invitano i genitori a ritagliarsi dei momenti di riflessione e condivisione da passare in famiglia», conclude don Geraci.

Narriamo il Natale! Online il sussidio Avvento 2021

Narrare, ascoltare e donare. Sono le tre parole chiave indicate per vivere al meglio l’Avvento 2021. Anche quest’anno l’Ufficio catechistico ha preparato un sussidio in preparazione al Natale scaricabile dal sito web della diocesi. La novità è che non si tratta di uno strumento pensato solo per gli incontri di catechismo, questa volta si invitano i genitori a ritagliarsi dei momenti di riflessione e condivisione da passare in famiglia. «La richiesta è quella di narrare, anzi narrarsi – spiega don Carlo Geraci, responsabile dell’Ufficio catechistico –: per esempio il babbo e la mamma possono raccontare di come hanno vissuto il Natale da piccoli e possono raccontare la storia della natività ai figli, magari davanti al presepe. Ascoltare il vissuto dell’altro, ma anche narrare la propria esperienza è ricevere un insegnamento, è catechesi». Don Geraci sottolinea come i ragazzi abbiano «le antenne infallibili» e quindi «riescono a sentire se davvero narriamo loro Dio oppure se raccontiamo loro delle teorie. In questo senso, saper narrare dà alla nostra opera di catechesi quel di più che penetra nel cuore dei nostri ragazzi e marca la loro crescita in maniera veramente efficace. Al momento opportuno questo di più porterà frutto».

 

 

Il terzo invito è quello di «donare». La proposta è quella di coinvolgere nel catechismo i gruppi Caritas parrocchiali. «Ci piacerebbe che i ragazzi potessero conoscere, ma anche vivere esperienze di carità, che potessero ascoltare da chi è impegnato in parrocchia come funziona la Caritas, qual è il suo impegno, quali sono le necessità reali di chi ci sta accanto e come possiamo aiutare chi ha bisogno», dice ancora don Geraci.

 

 

Nel sussidio si trovano anche le indicazioni per costruire in parrocchia e in famiglia una corona d’Avvento ispirata alla carità. Come detto il materiale si può trovare sul sito web della Diocesi.

 

Il sussidio Avvento 2021

 

Scheda per i genitori

Avvento, le schede della Pastorale giovanile per le parrocchie

«Speranza». È il tema principale che guiderà il cammino pensato dalla Pastorale Giovanile della Diocesi in preparazione al Natale. Con il vescovo Giovanni Nerbini, la nuova equipe di Pastorale Giovanile guidata da don Marco Degli Angeli ha, infatti, pensato di proporre a tutti i parroci, agli animatori dei gruppi giovani e alle realtà collegate, un cammino comune in vista del Santo Natale.
E così a partire dalla prima settimana di Avvento l’equipe invita i vari gruppi a fare con i ragazzi un momento di riflessione con il materiale che di settimana in settimana verrà inviato loro.
Tutti sono poi chiamati a partecipare, attraverso i canali social della Pastorale Giovanile, alla veglia di preghiera che si terrà il 19 dicembre in Cattedrale col vescovo Nerbini. La veglia si terrà a porte chiuse ma tutti potranno seguirla in streaming. Infine, la Pastorale Giovanile invita parroci, animatori e varie realtà collegate a suggerire ai ragazzi un gesto di carità da fare durante l’Avvento.

 

Per quanto riguarda la scheda che verrà inviata settimanalmente alle varie realtà, questa è composta da quattro sezioni: un brano biblico, la biografia di un personaggio legato a ciò che è stato proposto come Parola di Dio, una video-testimonianza e una citazione o un’immagine come spunto di riflessione. La scheda si chiude poi con una parola chiave per accompagnare i ragazzi durante la settimana, nonchè le parole di papa Francesco a commento di quest’ultima. Un materiale fruibile anche in modalità digitale pensato proprio per supportare i gruppi giovani che hanno difficoltà in questo periodo a organizzare incontri.
Nella scheda della prima settimana di Avvento è presente un brano tratto dal vangelo di Luca, la biografia di don Oreste Benzi e una sua testimonianza e, come parola chiave, commentata dal Papa, «vegliare». Il materiale è pubblicato sul sito della Diocesi.

 

Scheda per la seconda settimana di Avvento

 

Scheda per la terza settimana d’Avvento

 

Scheda per la quarta settimana d’Avvento

 

«In cammino tutti insieme». Ecco il sussidio per l’Avvento 2018

«In cammino tutti insieme, accogliendo, curando, amando, come Lui ci ha insegnato». È il titolo del sussidio preparato dall’Ufficio catechistico diocesano in occasione del tempo di Avvento per l’anno 2018.

Si tratta di un file di agile e utile lettura, utile per aiutare bambini e ragazzi a prepararsi in vista del Natale. Il tema scelto quest’anno è quello dell’accoglienza.

Legato a questa catechesi c’è Presepiando al catechismo, il concorso per il presepe più bello realizzato dai bambini delle parrocchie pratesi.

 

 Il sussidio dedicato all’Avvento 2018

Online il sussidio «Presepiando al catechismo» in preparazione all’Avvento

Il sussidio Presepiando al catechismo è una proposta di catechesi molto semplice che vuole aiutare ogni catechista e i nostri ragazzi a mettersi in ascolto dello spirito della Natività. Passando attraverso l’ascolto dei nostri ragazzi, della Parola di Dio che viene a correggere le loro conoscenze e di altri linguaggi a loro famigliari, cercheremo di riflettere sul senso profondo del Natale avendo una particolare attenzione alle possibilità di catechesi che la tradizione del presepe veicola.

 
In questo sussidio anche il gioco avrà diritto di cittadinanza, non sarà un’appendice finale, ma una parte importante del percorso, non possiamo più, infatti, ghettizzare il gioco alla fine delle nostre catechesi, ma deve essere un momento integrato nei nostri incontri perché attraverso il gioco i ragazzi apprendono, conoscono e crescono. Si tratta chiaramente di giochi strutturati che hanno un capo ed una fine ben precisa.

 
L’ultima parte del sussidio è dedicata all’approfondimento di alcuni simboli della nostra fede che si trovano nel presepe e a la luce della pace da Betlemme, la luce che proviene direttamente dalla basilica della Natività, che potrà essere portata nelle nostre case. A Prato arriverà il giorno 16 dicembre, accolta dal vescovo Franco, in Cattedrale, alle 18,00 nella S. Messa vespertina della III Domenica di Avvento.

 
In questo sussidio non si trovano indicazioni su particolari iniziative di carità, ognuno di noi è comunque chiamato a far entrare nel cammino di Avvento un gesto di aiuto verso il prossimo. Avremo cura di ricordare ai ragazzi che la Carità non è circoscritta al tempo di Avvento e neanche a quello del Natale. Come è vero che ogni giorno Dio si incarna nella nostra vita, così è vero che la Carità è sempre un fatto quotidiano.

 
Buona Catechesi

 

 

Il sussidio

 

 

Schede film

 

 

Locandina mostra presepi