Fulvio Barni nuovo direttore dell’Ufficio di pastorale sociale e del lavoro

Facebooktwitterpinterestmail

Il vescovo Giovanni Nerbini ha nominato Fulvio Barni nuovo direttore dell’Ufficio di pastorale sociale e del lavoro della diocesi di Prato. Ventiquattro anni, laureato in Scienze politiche, sta conseguendo la laurea magistrale in Politica, istituzioni e mercato all’Università di Firenze ed è tra i più giovani in Italia a ricoprire questo incarico. Barni è della parrocchia di San Paolo, dove segue il gruppo giovanile, e da tempo è impegnato nei temi del sociale con il Progetto Policoro, del quale è stato animatore dal 2020 al 2023.

 

Insieme alla nomina del direttore è stata rinnovata l’equipe diocesana, adesso composta da: Lorenzo Vacirca, Gabriele Agati, Benedetto Mucci, Sara Paulli, Francesco Spinelli, Maria Laura Cheli e Ester Macrì.

 

Fulvio Barni sostituisce nell’incarico Michele Del Campo, nominato alla guida dell’Ufficio dal vescovo Agostinelli e poi confermato dal vescovo Nerbini. «Ringrazio a nome mio e della diocesi Michele per aver guidato l’Ufficio diocesano di pastorale sociale e del lavoro con grande passione e non comune competenza – afferma monsignor Nerbini –, ha dimostrato di saper stare al passo con le novità e le problematiche del tempo, interagendo e dialogando con le istituzioni per favorire e proporre soluzioni alle questioni sociali del nostro territorio».

 

Il primo impegno per Fulvio Barni come nuovo direttore è quello di partecipare alle imminenti Settimane sociali dei cattolici italiani, in programma dal 3 al 7 luglio a Trieste. Oltre a lui, della delegazione pratese fanno parte Sara Paulli del Progetto Policoro e Viviana Manasci della Caritas. Sarà presente il vescovo Giovanni in qualità di delegato per i problemi sociali, il lavoro, la giustizia e la pace, la custodia del creato della Conferenza episcopale toscana.

Facebooktwitterpinterestmail