Cosa vuol dire avere fede? Risponde don Luigi Maria Epicoco

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Sta girando l’Italia con il suo ultimo libro e farà tappa anche a Prato. Sabato 18 novembre alle 21,15 don Luigi Maria Epicoco presenterà in cattedrale «Sale, non miele. Per una fede che brucia». Giovane sacerdote aquilano, classe 1980, è autore di numerose pubblicazioni e insegna filosofia alla pontificia università lateranense a Roma. A L’Aquila, sua diocesi di appartenenza, è direttore della residenza universitaria San Carlo Borromeo e nel 2009 ha vissuto personalmente la tragedia del terremoto che ha colpito il capoluogo abruzzese.

 

Don Epicoco, volto noto per aver partecipato a numerose trasmissioni su Tv2000 e in Rai (significativa la sua testimonianza andata in onda nel programma Nemo di Rai 2), è stato invitato dall’associazione Giovanni Paolo II, dall’Azione Cattolica, da La Lunga Domenica e dalla Pastorale familiare.

 

Il sacerdote parlerà in particolare ai giovani e proverà, a modo suo, a rispondere alla domanda: «Cosa vuol dire avere fede?». Nel suo libro don Epicoco accompagna il lettore in un vero e proprio ripensamento delle potenzialità della vita cristiana, partendo dalla contestazione di una certa visione «buonista» della fede e ricordandoci che la vita del credente non dipende da nessuna legge che non sia quella della Carità di Cristo donata nel Battesimo.

 

 

Per chi volesse, sabato 18, prima dell’incontro a partire dalle 19 è previsto il servizio di apericena su I’Busse, il tipico autobus rosso, inglese a due piani del Santa Rita, attrezzato a pub.

 

image_pdfimage_print
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail