Archivi categoria: News

Ordinazione diaconale per il seminarista Marco Galgano

Ordinazione diaconale per Marco Galgano. Domenica 25 giugno, alle 16, in cattedrale, il seminarista riceverà il diaconato dal vescovo Franco Agostinelli. Quarant’anni, Marco è originario di Barberino di Mugello ed è al suo quarto anno di cammino sacerdotale in Seminario. Ha da poco consegnato la tesi presso la facoltà di teologia e presta servizio all’oratorio cittadino di Sant’Anna.

I giovani chiamati al servizio degli altri con «48 ore senza compromessi»

Tre giorni e due notti per una esperienza comunitaria di servizio. È rivolta a tutti i giovani dai 17 ai 23 anni l’iniziativa pensata e organizzata da Caritas diocesana e Pastorale giovanile.
Da venerdì 30 giugno a domenica 2 luglio, è in programma «48 ore senza compromessi», un lungo fine settimana nel quale i partecipanti sono chiamati a rimboccarsi le maniche per dare una mano a coloro che si trovano nel bisogno.

 

«Grazie al coinvolgimento di associazioni ed enti del territorio che operano nella carità e nel sociale daremo ai ragazzi la possibilità di conoscere situazioni di fragilità e allo stesso tempo di essere utili agli altri», spiega Massimiliano Lotti della Caritas.

 

Abbattere pregiudizi e paure; una esperienza per scoprire se stessi; confrontarsi con i propri limiti. Sono gli obiettivi del progetto scritti nero su bianco sul volantino promozionale dell’iniziativa distribuito nelle parrocchie e nelle scuole. La tre giorni avrà come base Villa del Palco, dove si vivranno i momenti comunitari: colazione, cena, condivisione delle esperienze vissute (il pranzo sarà fatto fuori, direttamente sul luogo del servizio) e il pernottamento.

 

In questi giorni gli organizzatori stanno aspettando la risposta delle associazioni partecipanti a «48 ore senza compromessi». Per adesso le realtà aderenti al progetto sono Casa Betania, la comunità di Viaccia Eli-Anawim, la Fondazione Opera Santa Rita e l’associazione Giorgio La Pira che gestisce la mensa dei poveri e il dormitorio.

 

La partecipazione è assolutamente gratuita e dovrà essere fatta previa iscrizione entro il 23 giugno. Per informazioni contattare la Caritas 0574-34047, chiedendo di Alexandra, Giulio o Irene, oppure scrivere una email a caritas@diocesiprato.it.

 

Scarica la brochure con tutte le informazioni

Accolitato e Lettorato: il conferimento dei ministeri in cattedrale a quattro candidati

Festa grande domenica 4 giugno alle 19 in cattedrale per quattro pratesi che riceveranno dal vescovo Franco Agostinelli il conferimento di alcuni ministeri. Tre di loro diventeranno accoliti, per il quarto, già accolito, diventerà lettore.

Mario Nanni, 70 anni, è storico collaboratore della parrocchia di Santa Maria Assunta a Migliana. Pensionato, ha lavorato nel settore chimico e in quello tessile. Cresciuto proprio accanto alla chiesa di Migliana oggi vive a Mezzana, ma torna ogni giorno in Vallata per fare quel che c’è bisogno nella sua parrocchia natale. Riceverà il ministero dell’accolitato.
Marco Meucci, 57 anni, tecnico di laboratorio, è da lungo tempo collaboratore all’Ascensione. Ha completato il corso diocesano triennale di teologia. Anche per lui in arrivo l’incarico ufficiale di accolito.
Mario Perugini, 54 anni, è elettricista. Già accolito dal 2009. Ha iniziato un’attività di servizio nel 2005 in duomo come Cavaliere del Sacro Cingolo. Nel 2007 ecco il mandato di ministro straordinario dell’Eucarestia e due anni dopo l’accolitato. È assegnato alla parrocchia di Tobbiana fino al 2012; poi, dopo un periodo in duomo, viene riassegnato a San Bartolomeo a Coiano. Anche lui ha completato gli studi di teologia. Ora riceverà il ministero del lettorato.
Sebastiano D’Angelo, 52 anni, pensionato, da nove anni è prezioso collaboratore della parrocchia di San Pietro a Figline. A sua volta ha seguito il corso diocesano triennale di teologia. Domenica taglierà il bel traguardo dell’accolitato.

«Tutti e quattro – spiega don Marco Barbani, responsabile diocesano dei ministeri diaconali e dei ministeri istituiti – sono stati presentati dai loro parroci per questi incarichi. È un traguardo importante perché si tratta di ministeri istituiti che hanno carattere di permanenza. Compito dell’accolito è di servire all’altare e supportare sacerdote e diacono in tutto ciò che a che fare con la celebrazione eucaristica oltre che a portare la comunione agli ammalati. Compito del lettore, invece, è proclamare la Parola di Dio durante le celebrazioni e anche fare opera di evangelizzazione. Il gruppo, che è stato seguito da don Helmut Szeliga, ha completato già da un anno il corso di preparazione e domenica corona il tutto».
«Abbiamo fatto un bell’approfondimento dottrinale e pastorale sia sulla liturgia che sull’importanza della Parola di Dio – aggiunge don Helmut Szeliga – e tutti hanno assimilato in profondità il senso di responsabilità dei laici nella costruzione della Chiesa secondo i carismi ricevuti».

Prima i giovani col Vescovo, poi la processione del Corpus Domini

I giovani e la loro testimonianza di fede. A questo sono chiamati i ragazzi e le ragazze delle nostre parrocchie giovedì 15 giugno, giorno in cui si rinnoverà l’appuntamento con la solenne processione del Corpus Domini, momento in cui i fedeli manifestano la propria appartenenza alla Chiesa riconoscendosi fratelli in Cristo Eucaristia.
Su richiesta di papa Francesco, la Diocesi si è messa in cammino verso il Sinodo dei giovani e ha pensato di rendere protagonisti del tradizionale evento religioso le nuove generazioni della comunità ecclesiale. Naturalmente tutti sono invitati a partecipare, ma in special modo i giovani. Tra le novità di quest’anno c’è il ritorno alla celebrazione della messa prima della partenza della processione, ma soprattutto l’incontro con apericena tra il vescovo Franco e i gruppi giovanili parrocchiali e delle associazioni cattoliche.

 

Ecco di seguito il programma completo della serata. Come detto si comincia alle 19. All’oratorio di Sant’Anna in viale Piave è fissato l’incontro tra monsignor Agostinelli e i ragazzi. Sarà l’occasione per parlare assieme della Chiesa e del suo rapporto con il mondo giovanile. Il Vescovo potrà chiedere direttamente ai presenti quali sogni e quali aspirazioni li animano, così come ha fatto via Facebook nei giorni scorsi attraverso il suo profilo social, i cui post stanno raggiungendo oltre un migliaio di persone.
Alle 21 l’appuntamento è per tutti in piazza Santa Maria delle Carceri, qui, all’aperto, si terrà la messa presieduta dal Vescovo e concelebrata dai sacerdoti presenti. Al termine, dopo un momento di esposizione e adorazione del Santissimo, inizierà la processione. La destinazione finale, come sempre, è la cattedrale. Per arrivarci, il corteo passerà da viale Piave, piazza San Marco (girando attorno al monumento di Henry Moore), via Mazzini, via Cairoli, piazza del Comune, via Cesare Guasti, via Luigi Muzzi, Largo Carducci e infine piazza Duomo, dove mons. Agostinelli impartirà la benedizione eucaristica affacciandosi dal pulpito di Donatello. Partecipano in forma ufficiale l’Amministrazione comunale e quella provinciale, presenti con i gonfaloni. La Diocesi invita gli abitanti delle strade attraversate dalla processione, ad abbellire finestre e balconi con luci e fiori.

 

La mattina del 15, come di consueto, verrà celebrata la messa per gli ammalati e gli anziani nella chiesa di San Giovanni Battista a Maliseti.

 

Il vescovo Franco Agostinelli

«Grazie Catechisti!», la lettera del Vescovo al termine dell’anno pastorale

«Carissimi sorelle e fratelli catechisti,
abbiamo quasi concluso un anno di lavoro; ormai siamo al termine delle celebrazioni delle prime comunioni e cresime. Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare voi tutti della vostra preziosa e necessaria collaborazione; per la generosità con cui avete risposto al Signore che vi ha affidato un compito così delicato. Fare il catechista non vuol dire solo prestare la vostra opera in aiuto al parroco, vuol dire rispondere ad una vera e propria chiamata da parte del Signore a svolgere una ministerialità in favore dei tanti bambini e ragazzi che sono gli uomini e le donne di un domani ormai alle porte».

 

Comincia così la lettera scritta dal Vescovo Franco a tutti i catechisti pratesi. Un testo nel quale monsignor Agostinelli ringrazia tutti coloro che in questo anno pastorale si sono impegnati ad accompagnare i bambini e i ragazzi delle nostre parrocchie verso il conferimento dei Sacramenti.

 

Sotto pubblichiamo il testo integrale del messaggio

 

Il vescovo Agostinelli felice per la nomina del cardinale Bassetti alla presidenza della Cei

«Sono contento e non potrei essere altrimenti». Il vescovo di Prato Franco Agostinelli, a Roma per l’assemblea generale della Cei, al telefono esprime gioia per la nomina del cardinale Gualtiero Bassetti a presidente dei vescovi italiani.

«Conosco la levatura spirituale, umana come anche l’animo pastorale di Bassetti – commenta monsignor Agostinelli –, non è innanzitutto un teologo e nemmeno un cattedratico ma è un vero pastore, un uomo che sta in mezzo ai sacerdoti e alla gente, è persona che sa dialogare e valorizzare i carismi dei suoi collaboratori».

La gioia del vescovo Agostinelli nasce soprattutto dalla lunga amicizia e dalla collaborazione tra i due: quando Bassetti è stato per oltre dieci anni alla guida della diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, Agostinelli è stato il suo principale collaboratore come vicario generale, fino alla nomina di quest’ultimo a vescovo di Grosseto.

Merenda all’Emporio per la Giornata internazionale dei bambini

Ogni giorno il calendario ci ricorda che nel mondo si festeggia qualcuno o qualcosa a livello internazionale. Forse non tutti sanno che il primo giugno è la festa dei bambini. La ricorrenza verrà celebrata dalla Caritas diocesana nel giardino dell’Emporio della Solidarietà in via del Seminario con La Merenda del Cuore. L’appuntamento è dalle 17 alle 19. In primo luogo saranno presenti i figli degli utenti del servizio, ma la volontà degli organizzatori è quella di allargare l’invito a tutte le famiglie con bambini.

 
Il pomeriggio di festa prevede la merenda, giochi e balli. Per l’occasione ci sarà una lotteria con in palio giochi e sorprese. Ad animare la festa ci saranno operatori, i ragazzi del servizio civile Caritas e gli scout. L’accoglienza dei più piccoli all’Emporio è importante, negli spazi di via del Seminario, fin da quando si è trasferito il servizio nel 2011, è prevista una zona a misura di bambino.

 

 

Veglia di Pentecoste, le aggregazioni laicali convocate in cattedrale

Le aggregazioni laicali si danno appuntamento in cattedrale per vivere assieme la veglia di Pentecoste. Sabato 3 giugno alle ore 21 è in programma la messa solenne presieduta dal vescovo Agostinelli e organizzata dalla Consulta diocesana.
Associazioni, gruppi e movimenti ecclesiali, tutti sono invitati a partecipare a questo annuale momento di incontro e di preghiera, nel giorno in cui lo Spirito Santo è disceso sugli apostoli, dando così vita alla Chiesa.
Quest’anno la celebrazione avrà come spunto di riflessione e di impegno l’esortazione apostolica Amoris Laetitia. Da questa lettera del Papa prenderanno spunto le preghiere dei fedeli e il tradizionale gesto dell’accensione dei ceri, simbolo dei sette doni dello Spirito Santo.

 

Di seguito l’elenco dei gruppi chiamati ad accendere le candele durante la celebrazione. Ordine francescano secolare Santa Maria delle Grazie (dono della Sapienza); associazione Figli in Cielo (Intelletto); Comunità di Sant’Anna (Consiglio); Misericordia (Fortezza); associazione Medici Cattolici (Scienza); Unitalsi (Pietà); Azione Cattolica e Meditazione Cristiana (Timor di Dio).

 

«La Consulta celebra nella Pentecoste il momento più importante della propria attività in Diocesi – spiega il segretario della Consulta Mario Battiato – che però non si riduce all’animazione della veglia, ma si svolge durante tutto l’anno, in stretta collaborazione col Vescovo, col Consiglio pastorale diocesano e con i diversi Uffici pastorali, contribuendo alla vita pastorale, liturgica e organizzativa della Chiesa di Prato».

I ragazzi e il desiderio di amare. Inizia il percorso di formazione

I ragazzi e il loro desiderio di amare. A questo è dedicata la serata, intitolata «Sulle orme del desiderio», promossa dall’oratorio di Sant’Anna, in programma lunedì 29 maggio alle ore 21 nei locali di viale Piave. Si tratta di un momento di incontro e confronto guidato da Saverio Sgroi, esperto nell’educazione degli adolescenti, consulente familiare e ideatore del percorso «Una storia unica» (per saperne di più www.unastoriaunica.it).

 

Sono invitati a partecipare i ragazzi e le ragazze dai 19 ai 25 anni. «Non importa prenotare – sottolinea Corrado Caiano, organizzatore dell’evento – tutti i giovani interessati possono presentarsi in Sant’Anna e prendere parte a questo laboratorio». L’incontro del 29 vuole essere il primo appuntamento di un cammino incentrato sull’educazione alla sessualità e all’affettività, poi da proseguire nel prossimo anno pastorale. «Negli anni, nella formazione dei giovani, ci siamo occupati di animazione, inserimenti lavorativi, accompagnamento nella fragilità – osserva Corrado Caiano – mentre sul tema della sessualità e dell’apertura all’amore abbiamo sempre delegato. Penso sia nostro dovere di educatori affrontare anche questi aspetti della vita dei nostri ragazzi».

 

Il relatore della serata, Saverio Sgroi, ormai da tempo gira l’Italia per tenere conferenze e seminari sull’argomento e anche sulla comunicazione tra genitori e figli e sull’uso consapevole dei social network. Nel 2015 ha pubblicato il suo primo libro, dal titolo «La sfida educativa giorno per giorno».

 

 

Ultimo incontro di formazione dei catechisti. La meditazione mariana di sorella Elisabetta

L’Ufficio Catechistico Diocesano, guidato da don Carlo Geraci, il 19 maggio ha convocato i catechisti della diocesi per l’ultimo incontro di formazione dell’anno pastorale.

 

La serata è stata guidata da sorella Elisabetta della Casa di spiritualità Madonna della Tenerezza di Cerreto, che ha offerto ai presenti una meditazione mariana.

 

Pubblichiamo il testo integrale dell’intervento di sorella Elisabetta.

 

Clicca qui

image_pdfimage_print